Il Decreto Agosto del Governo ha rinnovato il bonus Alberghi elevando il beneficio dal 30 al 65% sotto forma di CREDITO d’IMPOSTA (Fondo Perduto) per le annualità 2020 e 2021. Sono previsti 180 milioni di euro per ognuna delle annualità.

Il bonus in questione è diretto ad alberghi, villaggi albergo, residenze turistico alberghiere, alberghi diffusi oltre che strutture individuate dalle normative regionali. In questa nuova versione, il bonus prevede che ne possono beneficiare anche agriturismi, strutture ricettive all’aria aperta (campeggi, villaggi turistici, parchi vacanze, ecc.) oltre alle strutture termali. Queste ultime possono richiederlo anche per la realizzazione di piscine termali e per l’acquisizione di attrezzature e apparecchiature necessarie allo svolgimento delle attività termali.

Le aziende che intendono usufruirne devono essere già esistenti al 01 gennaio 2012

Altra novità è il fatto che il Credito d’Imposta del 65% possa essere utilizzato in unica soluzione con un massimo di  € 200.000,00 ad azienda e sarà fruibile con la presentazione del modello F24 tramite procedura telematica presso l’Agenzia delle entrate.

Le principali voci di spesa agevolabili sono le seguenti:

  • manutenzione straordinaria
  • restauro e risanamento conservativo
  • ristrutturazione edilizia
  • eliminazione barrire architettoniche
  • incremento efficienza energetica
  • acquisto di mobili e componenti d’arredo.

Al momento si è ancora in attesa del decreto attuativo che aggiorni le disposizioni attuative del Decreto del MIBAC del 20 dicembre 2017, sulle modalità di prenotazione e fruizione delle risorse.

Please follow and like us: